La storia

Titolari Cantina BernardiLe origini dela proprietà vitivinicola ora “Cantina Bernardi”, ha inizio nel 1486 con il I° proprietario Matteo Aliprandi.

Alla morte di quest’ultimo l’intera proprietà che allora comprendeva anche il Castelletto (ora proprietà della famiglia Lovisati – Tedeschini) venne data in eredità ai Monaci di Santa Giustina che coltivavano e selezionavano le vigne migliori e pregiate, facendo di queste terre uno dei paradisi della viticultura.

Nel 1800 con la confisca Francese ogni attività fu sopressa fino alla caduta di Napoleone Bonaparte, nel 1820 la proprietà passò al controllo dei cavalieri dell’ordine di Malta, che contribuirono alla disfatta Napoleonica, ripristinando l’attività vitivinicola che continuo tuttora con la famiglia Bernardi.

La tradizione vuole che addirittura il severo Petrarca giunto astemio nei Colli Euganei, finì per giudicare il vino del luogo “Antidoto alla lussuria e conforto all’intemperanza”.

Oggi la cantina viene gestita con passione e successo dalla famiglia Bernardi.